A.S. 2015/2016

 

Obiettivi e principi etico-pedagogici

L'IC Don Milani-Dorso, nel rispetto delle finalità istituzionali, si propone di promuovere i seguenti valori etici e culturali, che costituiscono la base della vita quotidiana della scuola:
• pari opportunità formativa senza distinzione di sesso, razza, religione, handicap, condizioni socioculturali;
• accettazione e comprensione delle diverse culture e religioni;
• progressiva responsabilizzazione;
• autonomia;
• capacità di assumere iniziative;
• fiducia in se stessi;
• interesse e motivazione ad apprendere;
• cooperazione nell’apprendere;
• benessere psico-fisico:
I rapporti fra tutti gli operatori che agiscono nella scuola sono improntati alla correttezza e alla coerenza con i valori indicati.

 

Organizzazione didattica della scuola primaria

 

Nella convinzione che l’alunno debba essere il centro del processo educativo, la Scuola ha il compito di promuoverne l’educazione integrale della personalità nei diversi aspetti. I docenti, partendo dalle esperienze concrete degli alunni e avvalendosi delle Educazioni e delle Discipline che, di volta in volta, si possono aggregare, secondo la necessità, favoriscono la maturazione delle capacità in competenze. Garante dell’unitarietà dell’insegnamento, l’equipe pedagogica definisce settimanalmente il percorso formativo.

Così come afferma la C.M. 271 e la Legge 148/90, e come ribadisce con forza il D.L. n. 59 del 19/02/04, l’unitarietà dell’insegnamento esige la collegialità e l’intesa fra i componenti dell’équipe pedagogica. Essa va costruita organizzando i modi, i tempi e i contenuti del lavoro di tipo collaborativo. E’ opportuno che fin dall’inizio i docenti concordino le regole minime del lavoro comune, i comportamenti da adottare nel rapporto con i genitori e con gli alunni, le fasi e i tempi di verifica, la distribuzione dei carichi di lavoro e la metodologia. Per le classi prime a tempo ordinario, l’unitarietà dell’insegnamento sarà ancor più assicurata dalla presenza di un insegnante unico-prevalente che sarà presente in  2 classi per ben 22 delle 27 ore di attività didattica settimanale dei bambini. Per le altre classi a tempo  dalla 1^ alla 5^ funzionanti a tempo ordinario, sarà assicurata un’organizzazione di tipo modulare con la prevalenza di due docenti per ciascuna classe. Per le classi a tempo pieno, è prevista invece l’alternanza di due docenti nelle due fasce orarie (antimeridiana e pomeridiana).

La progettazione comune e la programmazione settimanale sono i momenti più importanti della collegialità. Essa deve riguardare sia il coordinamento delle attività di insegnamento dei docenti (momenti interdisciplinari, iniziative comuni..), sia la verifica e la valutazione dell’andamento della sezione e/o della classe.

L’incontro di  programmazione delle attività didattiche si svolgerà il lunedì,  dalle ore 14,00 alle ore 16,00 per i docenti del plesso “Formisano” e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 per i docenti del plesso “don Milani”.

I docenti della Scuola Primaria sono: ... su posto comune, ... posti di specialista di lingua inglese, ....su posti di sostegno e .... insegnanti di Religione cattolica.